Identificazione automatica

Tecnologie come i sistemi di riconoscimento facciale (basati su un’immagine digitale o un fotogramma da una sorgente video), sensori che misurano vari parametri fisiologici, l’implementazione di chip elettronici (RFID) possono identificare verificare l’identità di una persona.

Ciò offre molte possibilità, ma anche molte minacce alla privacy. Il riconoscimento automatico di una persona può avere vari vantaggi in un’emergenza medica o in un contesto professionale, ma quali informazioni possono essere divulgate? Qual è il limite da non superare?

Esempi di risposte ricevute

  • Uso dell’identità nelle emergenze mediche
  • Utilizzo in un ambiente professionale definito per consentire l’accesso ai locali e alle informazioni
  • Discriminazione tra militari e civili sul campo di battaglia
  • Monitoraggio continuo delle persone in luoghi pubblici come i negozi
  • Monitoraggio continuo delle persone per la prevenzione della criminalità

La tua opinione conta !

Il tuo nome e l’indirizzo e-mail non sono obbligatori, poiché rispettiamo il desiderio o la necessità di privacy. Fornirli ci aiuterà ad aggiornarti sui risultati del progetto. Se vuoi ricevere informazione sulle nostre attività in generale, unisciti a noi

    Paese:

    Stato:
    CivileMilitare

     

     

    Quali tipi di identificazione automatica sono ACCETTABILI in un contesto civile o militare ? (*)

     

     

    Quali tipi di identificazione automatica sono INACCETTABILI in un contesto civile o militare ? (*)

     

     

    Rispondere per convalidare il formulario: